Sezioni Sportive

Ultimo aggiornamento .

CALCIO A 11, PREPARTITA E COMMENTO POST GARA

E’ il giorno della prima  nel torneo di calcio a 11 Iustitia. Alle 20.30 in via del Baiardo al Fùtbol ospiti della corazzata Procura. Questa settimana il Summum riposa. L’invito ad assistere alla gara è rivolto a tutti i partecipanti al risveglio muscolare di settembre per un saluto e per inaugurare ufficialmente insieme l’inizio dei tornei forensi. 


POSTPARTITA

Il Movimento esce senza punti dalla partita d’esordio ospite dei campioni della Procura, beffato da un gol a tre giri di lancetta dalla fine di un match in larga parte controllato ed a tratti dominato.
Parte a sorpresa la squadra di Anastasi che aggredisce i campioni in carica e passa al 4° con Alfano che nel cuore dell’area di rigore si avventa su una palla vagante, e con un tocco di esterno sinistro coglie in controtempo l’estremo avversario sul palo lontano;

con lo stesso pudore dell’autore del gol quando glielo abbiamo fatto notare, evitiamo di dire che la rete è molto simile ad un famoso controtempo di un famoso campione riccioluto ad un portiere della Nazionale azzurra. Il paragone finisce qui anche perché Alfano è più mobile e meno tracagnotto dell’asso in questione.

Sulle ali dell’incoscienza (il Movimento è in gran parte rinnovato e molti non conoscono la Procura) la squadra continua ad attaccare non concretizzando diverse situazioni offensive.

Ausili alza spesso la linea di difesa a gran voce. Pietrobattista guadagna il centro del campo e innesca l’azione offensiva, Alfano porta scompiglio negli ultimi 20 metri. A lungo la Procura resta in affanno nella propria metà campo per uscirne solo con sfoghi individuali.
Su uno di questi guadagna un corner e trova il pareggio con una inzuccata  al 20°. Tutto ingiusto ma vero: 1-1, lo schiaffo sveglia il Movimento dalla trance e da allora la partita non è più la stessa.

La squadra comunque controlla senza affanni i più blasonati avversari , cede qualche metro ma non corre particolari pericoli. Freddo e stanchezza via via appannano la costruzione, lo spirito di squadra della Procura, in parte rimaneggiata, rintuzzano le velleità offensive biancoverdi.
La gara si incanala così in una lunga e bella battaglia a metà campo senza sussulti per i portieri.

Anastasi, a dire il vero, sente di poter vincere ed effettua i suoi tre cambi offensivi con gli ingressi di Malizia laterale arretrato, Fabbricatore e Siciliani davanti, ma la partita non cambia.

Poi, ad una manciata di secondi alla fine, la Procura pesca il jolly; dubbia punizione dal limite e rete fotocopia della prima, con un cross non troppo teso indirizzato in porta con un colpo di testa da due passi. L’esperienza di tante partite insieme che prevale su una difesa alla prima uscita in gara ufficiale.

Negli spogliatoi il pizzico di delusione è ampiamente compensato dalla soddisfazione per la prova ottima dell’esordio. I reduci dello scorso anno sanno benissimo quanti passi in avanti questo progetto ha già evidenziato con questa sola partita. I risultati di un anno di lavoro per creare una “squadra” sono evidenti . L’anno trascorso ha un senso.
Si guarda al futuro. I valori sono forti e vincenti. Il gruppo appare splendido  e non deve essere un caso. Quanto visto alla prima uscita è quanto il Movimento per la Dignità Forense cercava insieme a mister Anastasi: proseguire il progetto 2008/2009 migliorando i risultati sul campo nel rispetto e tramite il rispetto di tutti i valori messi in campo da tutti quanti hanno aderito sin dallo scorso anno al progetto calcio.
Non resta adesso che lavorare sodo. Non solo i risultati ma il divertimento è assicurato.

Appuntamento martedì 10 novembre, e non lunedì come precedentemente comunicato, ore 14.30 per la seconda trasferta ospiti della forte Relax.


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine