Politica Forense

Ultimo aggiornamento .

SENTENZE DEL GDP, FIRMATO IL PROTOCOLLO

SENTENZE DEL GIUDICE DI PACE ROMA: FIRMATO IL PROTOCOLLO.

Il Progetto per smaltire l'arretrato al GDP di Roma


Il 23 Maggio 2011 nel corso di una breve quanto significativa cerimonia tenutasi presso l'aula Avvocati di Piazza Cavour, il Presidente del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma, Antonio Conte, alla presenza dei Consiglieri Gianzi, Murra, Graziani, Fasciotti, Barbantini, Condello, Nesta, ha sottoscritto un protocollo d'intesa con il dott. De Fiore, Presidente del Tribunale di Roma, ed il Coordinatore dell'Ufficio del Giudice Di Pace, avv. Blasi  per avviare lo smaltimento dell'arretrato delle Sentenze in attesa di pubblicazione presso gli uffici del Giudice di Pace di Roma.


Il protocollo è stato firmato alla presenza del Capo Dipartimento del Ministero della Giustizia dr. Luigi Birritteri.


Tutti gli intervenuti hanno dichiarato apertamente la loro soddisfazione per i risultati della sinergia in corso.


Il progetto,  ancora una volta, è stato realizzato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Roma su impulso del MOVIMENTO FORENSE e dovrebbe consentire lo smaltimento delle circa 120.000 Sentenze giacenti dal 2009 presso gli uffici del GDP entro l'anno.


Da un punto di vista pratico, 6 collaboratori messi a disposizione e pagati dal CDO di Roma, per 5 giorni a settimana dalle 14,30 alle 18 e fino alla fine dell'anno - si occuperanno della pubblicazione delle sentenze giacenti presso gli Uffici del Giudice di Pace, a cominciare da quelle relative ai giudizi di opposizione a sanzione amministrativa.


L'iniziativa va nella direzione non solo di migliorare lo status della Giustizia e di conseguenza della professione forense, ma anche di ribadire la vicinanza tra Avvocati e Cittadini; questi ultimi infatti sono i primi beneficiari del progetto sottoscritto e dell'investimento dell'Ordine di Roma.


Di seguito:


- il comunicato del Consiglio dell'Ordine di Roma (CLICCA)


il messaggero3.jpg

Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine