Sezioni Sportive

Ultimo aggiornamento .

OVER40 ALLA SECONDA GIORNATA ARRIVA LA VITTORIA

Rettura veste Prada! Prima vittoria del Movimento Forense in campionato. Azzeccata la mossa del Mister sulla prima punta, 4 a 2 al Salvis Iuribus!

Un Movimento Forense che doveva riscattare la "stecca" alla prima dà ottime risposte, anche comportamentali, sul campo, e dietro la regia del sempre vulcanico Mr. Rettura si impone sul campo del Salvis Iuribus.


Pronti via e la squadra si schiera con un 4-4-1-1, con Avagliano in porta, difesa da destra a sinistra che vede schierati Scardone, Corapi, Forlini e Micali, le fasce coperte da Corrado Prada e Barbon a centrocampo, con centrali Agresti e Polisini, Tomaino nel ruolo di rifinitore e De Martinis prima punta.


Dopo una decina di minuti di studio ecco la svolta tattica della partita. L’intuitivo Mister di Catanzaro (8) inverte De Martinis e Prada. La squadra si stabilizza, con Scardone e Micali (7 a entrambi) che controllano senza affanni gli esterni d’attacco avversari (numeri 7 e 8), capitan Forlini e Corapi (7 anche a loro) a comandare una difesa alta ed elastica, ben diretta da un attento Avagliano (7) che consente al centrocampo di giostrare in superiorità numerica.

L’ottimo Corrado (8) inizia ad infilare la difesa avversaria avventandosi su ogni pallone, e ben supportato da De Martinis a destra (7) e Barbon a sinistra porta in vantaggio il Movimento Forense al 20’ del primo tempo, dopo due belle parate del portiere avversario nei minuti precedenti. Dopo un raddoppio ingiustamente annullato per un fallo invertito è Barbon (8) a siglare il due a zero, con una bella deviazione sotto misura.


Nel secondo tempo, nonostante un gol incassato a freddo su una punizione tirata magistralmente dal numero 7 avversario, mai troppo simpatico, il Movimento Foresense gestisce comunque il vantaggio, non riuscendo in varie azioni di rimessa a chiudere la partita. Peccato per due botte dal limite di Tomaino (7) che meritavano migliore sorte e per due sfortunate deviazioni di De Martinis sotto misura.

A metà tempo Mattioli (7) subentra a Micali e si fa trovare subito pronto, ingaggiando immediatamente un duello rusticano col pesante bomber avversario. De Caroli sostituisce Tomaino e dopo l’ennesimo contropiede, al 70’ un inarrestabile Prada è atterrato dal portiere avversario: rigore magistralmente calciato da Agresti (7+) alla destra del portiere, con Tomaino che esce dalla doccia dietro la porta ad incoraggiare il compagno.


Negli ultimi minuti tutti danno tutto: Maselli (7+), subentrato ad Avagliano, fa la parata da tre punti su un incornata ravvicinata, De Caroli (7 anche a lui) si danna l’anima pressando e rifilando calci ed avversari e non (De Martinis ne sa qualcosa!), Polisini (7) aiuta nel pressing finendo con i crampi, mentre Agresti e Forlini mantengono alta la tensione della squadra. Barbon mette il sigillo alla sua prova con un bellissimo quarto gol, al termine di una azione corale.


Senza rilievo il gol incassato all’ultimo minuto da una difesa che si concede un’unica sbavatura.


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine