Comunicati Stampa

Ultimo aggiornamento .

COMUNICATO STAMPA 26.11.2012

Nonostante gli inviti di tutta l’Avvocatura all’unità nazionale ed al superamento delle spaccature interne, alle elezioni dell’OUA, Organismo Unitario dell’Avvocatura, il Presidente dell’Ordine di Roma, avv. Mauro Vaglio, ha concluso un accordo che esclude la minoranza dal confronto politico.

 

L’accordo stipulato tra la maggioranza dell’Ordine di Roma (avv. Vaglio) ed i Fori del Distretto del Lazio (avv. Calabrò), stravolge i principi di tutela di tutte le componenti politiche che presiedono all’elezione dei Delegati OUA, attribuendo ai soci del patto, in disprezzo delle più elementari norme che regolano ogni democrazia, sia i delegati di maggioranza che di minoranza.

 

Di fatto, in un momento così delicato per l’Avvocatura, il 35% degli Avvocati Romani non ha avuto voce politica nell’Organismo, per una volontà illiberale ed antidemocratica dell’attuale maggioranza.

 

In segno di protesta, i delegati di minoranza, ad eccezione dell’avv. Elisabetta Rampelli e dell’avv. Roberto Zazza, non hanno partecipato alle votazioni per non risultare conniventi con un patto scellerato ed antidemocratico e per non dare alcun alibi a detto comportamento.

 

 

 


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine