Sezioni Sportive
Basket Maschile

Ultimo aggiornamento .

BASKET: DOVE ERAVAMO RIMASTI ?  2 OTTOBRE 2015 OPEN DAY DEL MOVIMENTO FORENSE

Roma, 24 settembre 2015 - Cari Colleghi, mi chiamo Federico Fratello, ho 32 anni ed anche io come molti di voi sono un giocatore ma ancor di più un grande appassionato di basket.

Due anni fa, insieme a diversi compagni d’avventura (che con mia grande sorpresa ricordo con piacere e addirittura qualcuno ho ancora la forza di frequentare...vero Ale e Edo?) abbiamo fatto parte della prima squadra di avvocati (e studenti universitari) che abbia mai partecipato ad un campionato di Promozione.

La fine della stagione non è stata delle migliori, ma con un solo allenamento a settimana (a volte neanche quello per via degli impegni professionali di ognuno) abbiamo ottenuto diverse vittorie e messo in difficoltà squadre di gran lunga più attrezzate ed allenate di noi (memorabile la partita contro il Ciampino in casa ed il Santa Marinella fuori casa perse la prima al supplementare e la seconda di 3 punti con il doppio ferro colpito allo scadere, entrambe salirono in serie D a fine stagione).

Questo è il motivo per cui oggi siamo di nuovo qui, abbiamo capito che quel poco di organizzazione in più mancata il primo anno (il primo è sempre il più difficile) ci potrebbe permettere di fare il salto di qualità necessario per essere competitivi e diventare anche in questo sport una splendida realtà.

Così verso la fine dello scorso luglio, con grande sorpresa, ricevo la telefonata di Bruno (Agresti), che mi invita per un appuntamento, insieme a Massimiliano (Cesali), nel loro studio.

Dopo una breve chiacchierata del più e del meno il tono cambia, si passa dalla spensieratezza di chi sta per andare in vacanza, alla serietà di chi prova dispiacere per non essere riuscito in qualcosa, unita alla ferma e contagiosa convinzione di chi vuole riuscire a farlo.

E’ arrivata così la proposta di riprendere il lavoro lasciato in sospeso e che due anni prima mi aveva visto partecipe con l’obiettivo di far ripartire la sezione del basket del Movimento Forense.

Premetto a coloro i quali non mi conoscono già, che ho uno spirito sportivo ...diciamo un po’ animato, in campo urlo, meno (in senso cestistico si intende) e sbraito, perché voglio sempre vincere.

Ma un aspetto positivo ce l’ho, quando inizio un percorso lo porto sempre a termine (potete dare un’occhiata ai tabellini della stagione 2013-2014, avrò mancato due partite al massimo play-out compresi, ma sono sicuro che vi fidate...), dobbiamo andare domenica 18 maggio a Cassino alle 16, in sei contati? E allora? Partiamo no?!?!!!.

Ho accettato quindi la proposta, perché ne condivido lo spirito, gli obiettivi, la gestione ma soprattutto perché le partecipazioni al campionato di Promozione di basket del Movimento Forense non potevano esaurirsi con quell’ultima e dolorosa sconfitta in casa che chiuse la stagione.

Non doveva finire così perché infondo il gruppo si era creato, l’obiettivo era raggiungibile e con un minimo di preparazione in più ci saremmo riusciti (a cinque giornate dalla fine eravamo in zona play-off), ed è per questo che con grande entusiasmo ho accettato la loro proposta.

Il nostro obiettivo è divertirci, ma anche raccogliere un gruppo di persone con cui iniziare in futuro un campionato, magari già quest’anno con un U.I.S.P. o un semplice torneo di primavera, ed iniziare così a porre le basi per la permanenza fissa della squadra di basket del Movimento Forense nel campionato italiano di basket maschile.

E questo vorremmo avvenisse non solo per i campionati senior, ma anche per quelli giovanili, con scuole di mini-basket e corsi per le varie età, che inizieranno grazie alla collaborazione di motivatissimi e specializzati maestri di pallacanestro giovanile.

Prova a pensare un attimo, papà e figlio in campionati diversi ma che giocano per la stessa maglia...

A differenza del passato, questa volta non puntiamo ad avere solo una squadra di basket di Avvocati, abbiamo un progetto ambizioso, che sull’esempio di altre associazioni di successo a livello nazionale, puntiamo a costruire.

Una scuola di basket strutturata, che permetta ad Avvocati, ai loro figli o a ragazzi che frequentano la facoltà di Giurisprudenza dei vai Atenei romani, di identificare nel basket del Movimento Forense un punto di riferimento del movimento cestistico romano e non solo.

Puntiamo a completare il quadro della Polisportiva del MF anche con il basket, perché come ci ha insegnato il miglior giocatore della storia del basket: “Posso accettare la sconfitta, ma non posso accettare di rinunciare a provarci”.

Sapete perfettamente di chi sto parlando, ed è sulle ali dell’entusiasmo suscitato in ognuno di noi dal solo pensiero rivolto a quella maglia rossa numero 23 che siamo felicissimi di annunciarvi quanto segue:

Venerdì 2 ottobre 2015, organizzeremo l’open-day di basket del Movimento Forense, dalle 14 alle 15.30 inizieremo il primo, e mi auguro super affollato, appuntamento fisso del venerdì, dove per tutto l’anno da ottobre fino a maggio 2016, avremo la disponibilità del bellissimo impianto del PalaLuiss di Piazza Mancini, che ancora una volta sarà accessibile a tutti i Colleghi i quali, anziché riempirsi di carboidrati durante la pausa pranzo, potranno godersi un’ora e mezza di sport e relax.

Che bello sarà tornare a lavoro tutti incriccati e doloranti, ma con il sorriso alla John Wayne di chi ha appena messo un gancio cieco (si lo so che quello famoso era il “gancio cielo”, ma io parlo di un tiro tutto storto fatto ad occhi chiusi) che ti ha appena fatto vincere la finale del 3 vs 3...

Quindi!!! Se anche tu hai voglia di essere John Wayne, ti aspettiamo venerdì 2 ottobre e per tutti i venerdì a seguire, insieme proveremo a realizzare ciò che in modo eccellente è riuscito in tutti gli altri sport firmati Movimento Forense, perché lo sport per molti più bello del mondo, deve iniziare ad avere il successo che merita anche nell’ambito dell’Avvocatura.

Presenteremo il nostro programma, faremo due chiacchiere e risponderemo ad ogni domanda, a patto che subito dopo indosseremo canotta e calzoncini per giocare finalmente a basket!!!!!!!.

La nostra migliore alleata è la caparbietà, ci riproviamo perché vogliamo riuscire, ed essere di nuovo qui adesso è il primo passo per realizzare il sogno.

Niente proclami sfarzosi, ma solo la voglia di infondere tutto l’impegno possibile per l’amore e la passione che questo splendido sport muove in ognuno di noi.

Se prima dell’open-day avrete qualche domanda, o magari il 2 ottobre non potrete venire per impegni già presi (riflettici bene...vale la pena andare all’impegno piuttosto che al PalaLuiss?) vi lascio il mio indirizzo mail avvfedericofratello@libero.it ed il mio contatto telefonico 342.6056562 in modo da avere un riferimento specifico per qualsiasi comunicazione inerente il basket del MF.

Se siete giunti fino a questo punto dell’articolo, vuol dire che avete voglia di venire, basta solo ricordarsi di portare un borsone con il completino il venerdì mattina prima di uscire di casa.

A fine anno ci confesseremo se avremo dimenticato più volte il borsone o più volte il fascicolo...se la risposta sarà “il secondo” allora saremo a buon punto della nostra opera.

 

Un caro saluto a tutti, ci vediamo prestissimo

 

Federico Fratello


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine