Convegni & Formazione

Ultimo aggiornamento .

ROMA, 17 LUGLIO 2017 - CONVEGNI MF: LA PROTEZIONE INTERNAZIONALE  LE NUOVE SEZIONI SPECIALIZZATE DEL TRIBUNALE E LE NUOVE NORME INTRODOTTE DAL D.L. N. 13/2017 CONV. IN L. N. 46/2017 (C.D. DECRETO “MINNITI - ORLANDO”).PROCEDURE ED I RIMEDI GIURISDIZIONALI.

IL MOVIMENTO FORENSE, SEZIONE DI ROMA


presenta il convegno

LA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

LE NUOVE SEZIONI SPECIALIZZATE DEL TRIBUNALE E LE NUOVE NORME INTRODOTTE DAL D.L. N. 13/2017 CONV. IN L. N. 46/2017
(C.D. DECRETO “MINNITI - ORLANDO”)

LE PROCEDURE ED I RIMEDI GIURISDIZIONALI
LE CASISTICHE GIURISPRUDENZIALI


ROMA, 17 LUGLIO 2017

(ore 14.30 - 19.30)

Circolo Ufficiali delle Forze Armate d’Italia
Palazzo Savorgnan di Brazzà
Via XX Settembre, 2 Roma


Introduce e modera

Avv. Elisabetta Del Greco
Responsabile Seminari Movimento Forense Roma


14:30 Registrazione partecipanti

14:50 Indirizzo di saluto
Avv. Massimiliano Cesali
Presidente Movimento Forense Nazionale

Avv. Grazia Maria Gentile
Vice Presidente Movimento Forense Roma


15:00 - 17:00 Primo Modulo

I numeri e le componenti principali delle “migrazioni forzate” in Italia e nel mondo.
Breve commento a margine dei dati emersi nel “Global Trends 2016”, la principale indagine sui flussi migratori a livello mondiale condotta dall’UNHCR, Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati.

(Avv. Elisabetta Del Greco - Foro di Roma)

*

L’avvio della procedura di riconoscimento della protezione internazionale.
Il ruolo della Polizia di Frontiera e/o degli Uffici Immigrazione delle Questure: il foglio notizie o foglio di identificazione; cenni sul c.d. Regolamento Dublino; la compilazione del modello C3 ed il titolo di soggiorno per richiesta protezione internazionale.

(Referente Ufficio Immigrazione Questura di Roma)

*

Il procedimento presso le commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale.
La valutazione della domanda: audizione; onere della prova; esame della credibilità; informazioni sui paesi di origine.
Gli esiti del procedimento: il riconoscimento dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria. La proposta di protezione umanitaria. Cenni sui relativi titoli di soggiorno.

(Avv. Laura Barberio - Foro di Roma)

Il caso del richiedente protezione internazionale trattenuto presso il C.P.R. Note a margine della normativa introdotta dal D.Lgs. n. 142/2015.

(Avv. Ivan Pupetti - Foro di Roma)

***

17:00 - 17:30 Pausa caffè (con buffet allestito in spazio all’aperto)

***

17:30 - 19:30 Secondo Modulo

Le nuove sezioni specializzate del Tribunale e le nuove norme processuali in materia di protezione internazionale.
La difesa del richiedente protezione internazionale avverso le decisioni negative della commissione territoriale.
Sulla utilizzabilità della videoregistrazione del colloquio personale innanzi alla commissione territoriale e sulle nuove modalità di notificazione degli atti e dei provvedimenti all’interessato.
Ulteriori criticità degli aspetti processuali introdotti dalla riforma c.d. “Minniti – Orlando”.

Rassegna giurisprudenziale relativa ai paesi dai quali provengono il maggior numero delle richieste di protezione internazionale presentate in Italia (Nigeria, Bangladesh, Costa D’Avorio);

(Avv. Ilda Hasanbelliu - Foro di Roma)

*

Disamina e confronto sui quesiti dei partecipanti - Conclusioni.

In fase di accreditamento per
n. 4 crediti formativi riconosciuti
dal COA Roma ai fini della
formazione continua

E’ previsto un contributo di 10 €
per il rimborso delle spese

Per iscrizioni scrivi a:

massimilianocesali@movimentoforense.it

PER STAMPARE LA LOCANDINA DEL CONVEGNO CLICCA QUI


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine