Convegni & Formazione

Ultimo aggiornamento .

ROMA, 29 GENNAIO 2018 - CONVEGNI MF: I LICENZIAMENTI INDIVIDUALI TRA VECCHIE E NUOVE TUTELE. FASE STRAGIUDIZIALE E FASE GIUDIZIALE – LE DINAMICHE SINDACALI – GLI ORIENTAMENTI DELLA GIURISPRUDENZA E PROFILI DEONTOLOGICI

Si terrà il prossimo 29 gennaio 2018 dalle ore 13.30 alle ore 16.30 presso l’Aula Unità d’Italia della Corte di Appello di Roma il convegno dal titolo:


“I Licenziamenti individuali tra vecchie e nuove tutele. Fase stragiudiziale e Fase giudiziale – Le dinamiche sindacali – Gli orientamenti della Giurisprudenza - Profili deontologici”.


L’evento organizzato dal Movimento Forense sezione di Roma vedrà i seguenti interventi:


Avv. Massimiliano Cesali, Presidente Nazionale Movimento Forense e Consigliere Ordine Avvocati di Roma, per l’apertura dei lavori e la relazione deontologica in tema di rapporti tra i colleghi; l’Avv. Grazia Maria Gentile, Vice Presidente Movimento Forense Roma ai fini dell’introduzione e per un cenno di saluto; il Dott. Paolo Mormile, Consigliere della Corte di Appello Lavoro e Previdenza di Roma, tratterà Giusta causa e giustificato motivo soggettivo e oggettivo e gli orientamenti e i contrasti giurisprudenziali in materia; il Dott. Paolo Francesco Capone, Segretario Generale U.G.L. e componente del C.N.L. tratterà le dinamiche sindacali relative ai licenziamenti e alle relazioni industriali; l’Avv. Filippo Mengucci, Esperto in Diritto del Lavoro, Previdenza, Assistenza e Discipline sociali, tratterà l’Impugnazione del Licenziamento e tutele, la procedura di conciliazione preventiva; l’Avv. Fabio F. Diano Esperto in Diritto del Lavoro, Previdenza, Assistenza e Discipline sociali, tratterà, l’offerta conciliativa; e l’Avv. Giovanni Paolo Bertolini, del Movimento Forense Roma, tratterà il licenziamento individuale plurimo e differenza con collettivo: ambito di applicazione e causali.


I casi di reintegra nei contratti a “tutele crescenti”. Il convegno si pone l’obiettivo di offrire un quadro di insieme sulle riforme intervenute in tema di licenziamento fin con la legge 183/2010, poi con la legge n. 92/2012 e con il d. lgs. N. 23 del 4 marzo 2015. A circa tre anni dall’entrata in vigore della forse maggiore riforma del diritto del lavoro e, in particolare della disciplina e sanzioni del licenziamento, dal 1970 ad oggi, i relatori cercheranno di ricondurre a sistema le diverse discipline vigenti , offrendo spunti di riflessione da e per casi pratici.


Ci si soffermerà, inoltre, sui primi arresti della Giurisprudenza di Legittimità in merito alla domanda di tutela reale nei rapporti di lavoro sorti dopo il 7 marzo 2015.


La ratio del decreto legislativo sul contratto a tutele crescenti, in attuazione della legge delega n. 183/2014 (cd. Jobs Act), è quella di modificare la disciplina del licenziamento con riferimento alle nuove assunzioni effettuate adottando le tipologie di rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato già esistenti piuttosto che quello di introdurre una ulteriore figura contrattuale.


Si analizzeranno le criticità della disciplina sia a livello teorico sia nelle dinamiche processuali.


Dopo aver descritto le varie fattispecie di licenziamento individuale, le sanzioni in caso di nullità o di illegittimità, verrà effettuata un’analisi della fase stragiudiziale e di quella giudiziale e le possibilità di prevenirla, nonché gli oneri prescritti per le parti e le conseguenze nella seconda delle condotte assunte nella prima.


La presenza di un rappresentante sindacale di primo piano, offrirà la possibilità di analizzare il ruolo del sindacato sia nelle relazioni industriali sia a livello stragiudiziale nella tutela avverso i provvedimenti solutori illegittimi. La presenza di un noto esponente della Magistratura specializzata permetterà di avere un quadro completo degli orientamenti di merito in materia.



PER STAMPARE LA LOCANDINA CLICCA QUI


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine