Ultimo aggiornamento .

TRIBUNALE DI SALERNO - PROTOCOLLO PER LA TRATTAZIONE DELLE UDIENZE CIVILI

Questa mattina il Movimento Forense sezione territoriale di Salerno, unitamente al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, all’Osservatorio sulla giustizia civile per il Distretto di Salerno ed alle associazioni A.I.G.A. Associazione Italiana Giovani Avvocati sezione di Salerno, A.N.F. Sindacato Forense di Salerno, ONDIF, Impegno per la Giustizia, Camera per i Minori di Salerno “Anna Amendola” ha sottoscritto il Protocollo per la trattazione delle udienze civili innanzi al Tribunale di Salerno (qui il testo).

Il Protocollo costituisce il frutto di lungo confronto e di una intensa attività di collaborazione tra le componenti, istituzionali ed associative, dell’Avvocatura e la Magistratura salernitane.

Un particolare ringraziamento al Presidente del Tribunale di Salerno, dott. Giovanni Pentagallo ed alla dott.ssa Rosa Sergio, Presidente della seconda sezione civile del Tribunale di Salerno e delegata dalla Presidenza del Tribunale.

Il protocollo, composto da 14 articoli, è stato voluto e predisposto per far fronte alle difficoltà riscontrate nell’organizzazione e nella regolamentazione delle udienze civili, al fine di garantire il massimo rispetto e la dignità di tutti i soggetti coinvolti.

In particolare, si è cercato di far fronte ad alcune problematiche quotidiane, quali ad esempio la carenza di ascensori, stabilendo di agevolare l’accesso alle aule d’udienza ubicandole ai piani inferiori, o l’eccessivo affollamento delle aule d’udienza, suddividendo i ruoli in fasce orarie dando precedenza alle vertenze la cui trattazione appare presumibilmente più breve, non trascurando l’adozione di accorgimenti tesi a velocizzare lo svolgimento dei processi.

La sottoscrizione del protocollo costituisce il frutto di un percorso caratterizzato dalla comune volontà di tutti gli operatori del diritto (avvocati, magistrati, personale amministrativo) di contribuire al miglioramento del servizio giustizia.

Si tratta di un primo punto fermo dal quale partire per continuare a migliorare la sinergia tra i soggetti coinvolti.


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine